Sono molteplici le soluzioni che ci troviamo di fronte alla scelta della tipologia di pavimentazione da adottare: conglomerati bituminosi, pietre naturale o masselli autobloccanti.

Il conglomerato bituminoso, grazie al minor costo iniziale di realizzazione, è la soluzione più diffusa, soprattutto nella pavimentazione di grandi aree, mentre la pietra naturale viene maggiormente utilizzata nella pavimentazione di aree urbane di pregio. Di contro, il rifacimento del manto di usura di una superficie in conglomerati bituminosi è necessario dopo appena 4 anni per la sua stesura, mentre la pavimentazione in pietra naturale richiede costi di realizzazione e costi di manutenzione molto elevati. Solo una soluzione si adatta perfettamente a molteplici aree di intervento, grazie alle sue caratteristiche di durabilità, economicità, eco compatibilità e design: il massello autobloccante.

Esso è infatti l’unica soluzione in grado di garantire una vita media di 40 anni, anche in condizioni ambientali particolarmente severe e senza bisogno di interventi di manutenzione particolarmente complessi e costosi. Questo basta per capire che la scelta della pavimentazione da adottare non deve essere determinata dalla sola analisi del costo iniziale, ma bisogna anche considerare i costi di manutenzione. Altra caratteristica particolarmente importante della pavimentazione in masselli autobloccanti è la possibilità di essere smontata e rimontata non lasciando così segni evidenti in caso di lavori da effettuare nella rete dei sotto servizi. La vasta gamma di colori, modelli e finiture dei masselli offre soluzioni tecniche per qualsiasi contesto architettonico, permettendo di soddisfare a pieno le esigenze di qualsiasi utilizzatore.

Linea aria pulita

Biossido di zolfo, ossidi di azoto, monossido di carbonio, ozono, benzene, piombo sono solo alcuni degli agenti principali inquinanti presenti nell’aria che quotidianamente respiriamo. L’aria pulita è un requisito fondamentale per la salute e il benessere dell’uomo e l’aggravamento del livello di inquinamento delle aree urbane ha spinto la ricerca a fare uso della proprietà della fotocatalisi, al fin e di abbattere le sostanze chiamate foto catalizzatori; attraverso l’azione della luce naturale o artificiale, avvia un forte processo di ossidazione che converte le sostanze organiche e inorganiche nocive, in composti assolutamente innocui che vengono poi facilmente allontanati dal vento e dalla pioggia.

Dalle nuove ricerche degli esperti rivolta sempre verso le nuove tecnologie, e nata la gamma dei masselli autobloccanti aria pulita. Grazie alle proprietà foto catalitiche del cemento tx active i masselli della gamma “aria pulita” sono in grado di migliorare la qualità dell’aria che ci circonda e allo stesso tempo, grazie alla loro azione antimicrobica, sono in grado di auto pulirsi.

Share by: